Ultimissime notizie sui Vaccini anti-Covid 19 per le persone con Diabete

Dal 15 marzo 2021 il TEAM DIABETE è attivo nella vaccinazione dei soggetti affetti da diabete mellito rientranti nella categoria 1, SOGGETTI ESTREMAMENTE VULNERABILI (leggi di seguito per maggiori informazioni), in cura presso il nostro Centro e residenti in Lazio, per la somministrazione del vaccino anti COVID-19.

Le persone con diabete vengono chiamate in ordine di vulnerabilità; la stessa è stimata dai nostri medici sulla base dei dati presenti nella nostra cartella clinica informatizzata, tenendo comunque conto dell’età, della terapia, delle altre eventuali malattie e delle complicanze del diabete (retinopatia, nefropatia, problemi cardiaci o vascolari, ecc.).

Il vaccino utilizzato è solo il Pfizer BioNTech, somministrato presso il Centro vaccinale COVID della Columbus, solo dopo nostra prenotazione.

Dal 30 marzo i posti a disposizione aumenteranno a 12 a settimana; e ci auspichiamo di avere presto molti più posti disponibili per i nostri assistiti.

Consigliamo, comunque, di cercare di entrare nella lista dedicata ai non vulnerabili mediante il portale Regione Lazio per poter avere accesso ad una vaccinazione il più presto possibile.

https://www.salutelazio.it/vaccinazione-covid-19-fasce-eta.

Le società diabetologiche italiane, in considerazione del rischio significativamente maggiore di mortalità e gravità di malattia in caso di infezione da SARS-Cov-2 nella popolazione diabetica, si sono espresse in merito, consigliando a chi potrà avere accesso al vaccino AstraZeneca (insegnanti ed il personale scolastico, le forze armate e di polizia, il personale e i detenuti delle carceri, i luoghi di comunità) di poterne comunque usufruire, ciò proprio al fine di garantire al più presto una copertura vaccinale alle persone con diabete (documento pubblicato in data 24 febbraio u.s. consultabile al seguente link https://www.siditalia.it/clinica/linee-guida-societari).

A seguito della circolare del Ministero della Salute sulla possibilità di utilizzo del vaccino COVID-19 VACCINE ASTRAZENECA nei soggetti di età superiore ai 65 anni, sono state rimodulate le prenotazioni sul portale regionale, aggiungendo anche l’offerta di questo vaccino oltre a quelli di Pfizer BioNTech e MODERNA.

Per eventuali domande potete contattarci alla nostra e-mail: diabete@policlinicogemelli.it.

Il piano nazionale di vaccinazione per il COVID-19 è partito il 27 dicembre 2020 e si articolerà in più fasi. Nella fase 1, attualmente in corso, si sta procedendo a vaccinare gli operatori sanitari e sociosanitari, il personale e gli ospiti dei presidi residenziali per anziani e gli anziani over 80.

Nelle fasi successive verranno vaccinate le persone estremamente vulnerabili, intese come affette da patologie o disabilità che comportino un rischio particolarmente elevato di sviluppare forme gravi o letali di COVID-19. A seguire le persone dai 70 ai 79 anni e poi la popolazione con almeno una malattia cronica.

Stando a quanto indicato dal Ministero della Salute nella circolare emessa in data 8 febbraio 2021 (https://www.trovanorme.salute.gov.it/norme/renderPdf.spring?seriegu=SG&datagu=24/03/2021&redaz=21A01802&artp=1&art=1&subart=1&subart1=10&vers=1&prog=002), in cui vengono indicate le categorie di rischio, dalla 1 alla 6, a cui si procederà sequenzialmente a somministrare la vaccinazione anti-Covid 19, Lei in quanto diabetico potrebbe rientrare nella:

Categoria di rischio 1 (persone estremamente fragili): persone con diabete mellito tipo 1 (definito come diabete giovanile) con età superiore a 16 anni, o diabete di tipo 2 che necessitano di almeno 2 farmaci ipoglicemizzanti orali o che hanno sviluppato una patologia grave ai vasi arteriosi delle gambe.

Ci teniamo a precisare che il nostro Team, in data 24 febbraio, ha chiesto di modificare tale definizione di fragilità (chiedono la modifica con “diabete tipo 1 o diabete tipo 2 con almeno 2 farmaci o complicanze”, in modo da includere almeno tutti gli insulino-trattati e comunque tutte le complicanze).

Categoria di rischio 4: persone con età inferiore a 69 anni con diabete mellito di tipo 2.

Tenendo presente che, indipendentemente dalla presenza di patologie croniche, le persone con età compresa tra 70 e 79 anni, saranno precedentemente vaccinate in quanto rientranti nelle categorie 2 e 3.

Basandosi sui dati attualmente a disposizione, alle categorie dalla 1 alla 5, è consigliato preferibilmente la somministrazione di vaccino Pfizer/BioNTech o Moderna.

La circolare del Ministero della salute del 22 febbraio 2021 (al link https://www.salutelazio.it/documents/10182/59078875/00_CIRC_MDS_0006830_22022021.pdf/cdf03f25-5bb5-fca7-a445-6c034799feaf ) ha esteso l’indicazione alla somministrazione del vaccino AstraZeneca ai soggetti fino ai 65 anni (coorte 1956) compresi quelli con condizioni che possono aumentare il rischio di sviluppare forme severe di COVID-19 senza quella connotazione di gravità riportata per le persone definite estremamente vulnerabili.

Resta comunque il fatto che essendo la disponibilità dei dati scientifici e anche la disponibilità dei vaccini stessi, in continua evoluzione, la presente raccomandazione, potrebbe andare incontro a modificazioni sostanziali anche nel breve periodo.

Il TEAM DIABETE

Servizi

Inquadramento diagnostico - terapeutico delle principali patologie endocrine e metaboliche.

Le ultime news

UOC Endocrinologia e Malattie del Metabolismo (direttore prof. Alfredo Pontecorvi)

Centro per le Malattie Endocrine e Metaboliche (responsabile prof. Andrea Giaccari)

Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli - Roma

EMAIL

diabete@policlinicogemelli.it
colesterolo@policlinicogemelli.it
endocrinologia@policlinicogemelli.it

L'esperto risponde

 

Fai la tua domanda